Dal 1980 la guida per le vacanze open air in Italia, Corsica e Istria

Blog

Cinque vele di Legambiente e Touring Club


Assegnate le 5 Vele di Legambiente


Il 10 giugno scorso si è tenuta a Roma, presso la sede nazionale di Legambiente, la presentazione di Il mare più bello 2016, tradizionale appuntamento di consegna del riconoscimento delle 5 Vele di Legambiente e Touring Club Italia alle località costiere e lacustri italiane che hanno soddisfatto tutta una serie di importanti requisiti ambientali. Coordinata dal giornalista Emilio Casalini, hanno partecipato, tra le personalità presenti, Rossella Muroni, Presidente nazionale Legambiente, Angelo Gentili, Responsabile Turismo dell’associazione, Franco Iseppi, Presidente del Touring Club Italiano e vari sindaci delle realtà premiate. Quest’anno sono state in tutto 19 le località marine e 5 quelle lacustri a cui sono andate le ambite 5 Vele. Com’è noto, questo fondamentale riconoscimento viene attribuito a tutti quei territori che s’impegnano nella valorizzazione del proprio patrimonio naturalistico, paesaggistico e culturale nell’ottica dello sviluppo sostenibile della zona. Per poter ambire a questo traguardo, devono poi essere rispettati e conseguiti altri importanti parametri come la qualità delle acque di balneazione, un’efficace gestione della differenziata per quanto riguarda i rifiuti e la presenza di tutti i servizi essenziali. La classifica finale viene redatta in base al numero di vele blu assegnate alle varie località con un punteggio massimo di cinque. Anche in questo 2016 il Mar Tirreno si è confermato come il mare più ricco di territori premiati con le 5 Vele. Domus de Maria, in provincia di Cagliari, si è aggiudicata la palma del vincitore grazie all’impegno dedicato alla tutela del proprio paesaggio, all’attenzione per l’educazione ambientale e alla cura dei beni archeologici. Piazza d’onore per la località campana di Pollica (Sa) e terzo posto per la toscana Castiglione della Pescaia (Gr).

Ecco l’elenco completo dei territori marini che hanno ottenuto le 5 Vele: Domus de Maria (Ca), Sardegna; Pollica (Sa), Campania; Castiglione della Pescaia (Gr), Toscana; Posada (Nu), Sardegna; Santa Marina Salina (Me), Sicilia; San Vito Lo Capo (Tp), Sicilia; Vernazza (Sp), Liguria; Maratea (Pz), Basilicata; Capalbio (Gr), Toscana; Otranto (Le), Puglia; Polignano a Mare (Ba), Puglia; Bosa (Or), Sardegna; Melendugno (Le), Puglia; Camerota (Sa), Campania; Baunei (Og), Sardegna; Isola del Giglio (Gr), Toscana; Castro (Le), Puglia; Santa Teresa Gallura (Ot), Sardegna; Roccella Jonica (Rc), Calabria.

 

Assegnate le 5 Vele di Legambiente

Degna attenzione meritano le località lacustri premiate con le 5 Vele e qui è il Trentino Alto-Adige a fare la parte del leone con ben tre realtà.

Ecco l’elenco completo dei laghi a 5 Vele: Molveno (Tn), premiato l’omonimo lago, Trentino; Fiè allo Sciliar (Bz) per il lago di Fiè, Alto Adige; Avigliana (To) sul lago di Avigliana Grande, Piemonte; Bellagio (Co) sul lago di Como, Lombardia; Appiano sulla Strada del Vino (Bz) con il lago di Monticolo, Alto Adige; Massa Marittima (Gr) sul lago dell'Accesa, Toscana; Sospirolo (Bl) sul lago del Mis, Veneto.

Da notare che la località di Maratea ottiene tutti e tre i riconoscimenti marini più importanti come la Bandiera Blu, la Bandiera Verde e le 5 Vele di Legambiente. Una località che Italcamping.it vi consiglia vivamente per il vostro soggiorno estivo.

A margine della presentazione, Rossella Muroni, Presidente Nazionale Legambiente, ha dichiarato: “Oltre alla qualità delle acque di balneazione e del paesaggio naturale, questi luoghi possono vantare un’offerta turistica ‘verde’ fatta di escursionismo, climbing, birdwatching e di tante attività slow, con una ospitalità curata e sempre più mirata alla qualità. Scelte che hanno dato a queste località la possibilità non solo di soffrire meno della crisi, ma di essere sempre più competitive e di posizionarsi positivamente in una settore trainante dell’economia del Paese”. “Quello che rende una località meritevole di essere segnalata in questa guida – ha sostenuto invece Franco Iseppi, Presidente del Touring Club Italiano - è una somma di molteplici fattori: la pulizia del mare e delle aree balneabili ma anche la qualità ambientale e dei servizi ricettivi, l’adozione di politiche di sostenibilità, l’attenzione al consumo del suolo e l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili”.

Il campeggio, situato sul mare,è interamente alberato con pioppi, acacie, platani ed eucalipti. Un'oasi di tranquillità e di verde, nella sua semplicità e naturalezza, dove trascorrere rilassanti vacanze all'aria aperta. Oltre ad un mare stupendo, il camping offre: CASE MOBILI, ROULOTTES, PIAZZOLE ed i seguenti servizi: minimarket, bar, ristorante e pizzeria, parcheggio interno, campo da tennis, campo da pallavolo, parco giochi ed animazione.

Facebook